Tutto è iniziato per passione

Guado Urbino nasce da un'idea di Alessandra Ubaldi

Alessandra Ubaldi - Guado Urbino Fashion Accessories

Alessandra è appassionata d'arte e si perde nel fascino di tutto ciò che è antico.

Alessandra si è diplomata all'Accademia di Belle Arti di Urbino ed è da sempre interessata all'artigianato e alla storia. Dal 2016 Alessandra racconta la storia dell'indimenticabile colore blu e del suo territorio all'interno di uno spazio suggestivo nel centro storico di Urbino.

 

Il guado è il pigmento naturale ottenuto dall'Isatis tinctoria, storicamente usato in Europa per tingere tessuti e filati.

Per seimila anni l'uomo ha usato le piante per tingere. Solo da poco più di un secolo, dalla scoperta del colore artificiale, questa pratica magica è andata perduta. Tra tutti i colori naturali ormai dimenticati a causa della scelta quotidiana dei colori artificiali, il guado ha una storia particolare, che ci porta a riflettere sul recupero di antiche tradizioni e presenta diversi elementi quali un forte simbolismo, la storia dell'agricoltura, dell'arte e del costume.

 

Guado Urbino si trova nel territorio dove per quattrocento anni si è coltivato e raccolto il guado.

Nel Ducato di Urbino, precisamente nell’area appenninica, per secoli si è coltivata intensivamente la pianta del guado. Tracce importanti della coltivazione e della lavorazione sono date dalla presenza di molte macine da guado disseminate nel territorio. Numerosi documenti narrano del controllo sulla coltivazione, raccontano di come il Ducato sia stato fino al 1600 un distretto di coltivazione importantissimo.